KOL IN CINA, GLI INFLUENCER FAMOSI IN CINA

FASHION BRAND CHINA
FASHION BRAND IN CINA, TOP 10 LUXURY BRAND IN CINA
14 Luglio 2021
BRAND VISIBILITY
BRAND VISIBILITY IN CINA, 5 STEP PER AVERE VISIBILITÀ IN CINA
25 Agosto 2021

In Cina gli influencer sono più spesso chiamati KOL, acronimo che sta per key opinion leader. Oltre a quelli occidentali, possono essere blogger e in generale persone con un’alta influenza e un grande pubblico nel contesto dei social media.

La caratteristica più importante per un influencer/KOL non è solo il numero di follower, ma quanto questi follower si fidano di lui/lei di lei per via del rapporto forte e, peraltro, duraturo nel tempo che si è creato.

Negli articoli che abbiamo scritto in precedenza, abbiamo messo in evidenza più e più volte come in Cina gli acquisti sono sempre di più effettuati tramite piattaforme social.

Va da sé che se qui i KOL sono importanti in Cina rappresentano davvero un SISTEMA di supporto alla vendita la cui influenza, è spesso considerata FONDAMENTALE nell’ambito di una strategia di marketing digitale.

KOL CHINA

 

La storia dei KOL è iniziata insieme alla nascita dei social media cinesi, alla fine degli anni ’90 con Tianya Club 天涯 社区 e Netease Blog 网易 博客. La maggior parte degli utenti di Tianya ha avuto un’ottima istruzione e scrive articoli su vari argomenti. È stato utilizzato come usiamo i social media oggi: condivisione di immagini, recensioni e tutti i tipi di contenuti.

Uno degli esempi di prototipo di blogger di oggi è stato Shi Hengxia, noto come Sister Furong 芙蓉 姐 姐. Venivano pubblicati video e foto di se stessa con indosso abiti succinti in pose sexy, era molto autopromozionale, molto simili alle blogger e influencer  di oggi. Questa personalità ha portato a discussioni controverse nei forum ed è per questo che le persone hanno iniziato a seguirla, volevano sapere tutto su di lei. Anche se nel 2013 Tianya aveva ancora 85 milioni di utenti, la nascita di Weibo ha preso il sopravvento e la maggior parte dei follower ha abbandonato Tianya.

 

 5 step per per diventare un influencer (KOL) nel 2021

INFLUENCER CHINA

Un buon KOL social media cinese deve avere determinate qualità per avere successo.

Prima di tutto, deve essere specializzato in una specifica area di competenza che lo appassiona e, la maggior parte dei suoi contenuti, devono essere relativi a questo campo. Un buon influencer non tratta partnership con brand che non sono allineati con i suoi temi o valori principali.

In secondo luogo, è meglio se hanno esperienza professionale sull’argomento di cui parlano. Ad esempio, fotografi, giornalisti, truccatori tendono ad essere più affidabili se creano un blog.

Un’altra qualità fondamentale che i KOL devono possedere è l’unicità. I KOL di successo non seguono alcuna tendenza casuale, ma rimangono coerenti con il proprio stile personale. Questo sta diventando ancora più influente, perché i consumatori cinesi della Generazione Z, i giovani nati tra il 2000 e il 2009, hanno sviluppato forti personalità individuali.

influencer

Il quarto punto è che i KOL devono rivolgere tutta la loro attenzione alla loro relazione con i loro follower e dedicare tempo e sforzi per interagire con loro quotidianamente. Poiché i giovani trascorrono molte ore al giorno connessi sui social media, KOL deve fare lo stesso cercando di rispondere a quanti più commenti e messaggi possibili, costruendo e rafforzando il loro sentimento giorno dopo giorno.

Il quinto posto è occupato dal concetto che i KOL non devono spostarsi casualmente da una piattaforma social a un’altra, ma devono crescere a un ritmo costante in una visione a lungo termine ed essere presenti in più piattaforme di social media in linea con gli argomenti che trattano. In questo modo, possono raggiungere un pubblico più ampio e mitigare il rischio di fallire. Di solito hanno un team di supporto e, quando sono all’apice della loro fama e del loro successo, a volte lanciano i propri marchi (vedi Chiara Ferragni).

 

KOL in Cina

Una delle caratteristiche più importanti dei consumatori cinesi è che si affidano molto ai consigli del passaparola. Da una ricerca del 2018, condotta da Azoya Cosulting, è emerso che il 50% dei consumatori transfrontalieri è influenzato dalle recensioni delle persone online, il 32% dai contenuti degli account sui social media e il 25% dai risultati dei motori di ricerca. Ciò significa che gli acquirenti apprezzano l’opinione degli influencer, così come quella degli amici intimi.

Mr. Kevin Chou, stilista taiwanese molto conosciuto anche in Cina. Chou è un ospite fisso della varietà “Wqueen”, ed è ora anche conosciuto dalle industrie come il “re del trucco”. Kevin Chou ha creato il proprio marchio e ha circa 55 milioni di follower sulla piattaforma Weibo.

MR BAGS CHINA

Con oltre 5 milioni di follower su Weibo, “包 先生” (Mr. Bags in inglese), vero nome Tao Liang, scrive principalmente contenuti che consigliano varie borse di marchi di lusso e pubblica recensioni / critiche sulle borse indossate da diverse celebrità.

I KOL sono presenti ovunque: dall’enogastronomia(top player la divoratrice di noodle piccanti Mi Zijun 19,1 mln), ai viaggi (mr Shenwei 9,69 mln), allo sport (interessante in questo caso notare che il KOL più seguito mr.JJ con 9,7 mln con la sua piattaforma JJYOGA una disciplina olistica non cinese ma indiana…la globalizzazione non si ferma).

Un ultimo importante fattore è relativo al fatto che l’influenza dei KOL ha anche superato gli sconti sui prodotti, che detenevano il 65% nel fattore di acquisto e le raccomandazioni della piattaforma e-commerce il 58%. È importante che i marchi comprendano la giusta strategia da adottare per il marketing degli influencer in Cina, al fine di fronteggiare periodi di crisi che potrebbero verificarsi negli anni  come è stata la pandemia del 2020.

 

 

GO BEYOND THE WALL


 Luigi Pelissero & Matteo Buchta